ITF FIRENZE QUARTI

Termina nei quarti di finale il torneo fiorentino  di Costanza Traversi che si arrende alla Lussemburghese Molinaro. Ottima la caratura dell’ avversaria di Costanza che sta gia’ ottenendo risultati importanti a livello pro (nel 2018 due vittorie nei 15.000 ed una finale in un 25.000$. ) ma ottima anche la prova di Costanza che nonostante il punteggio apparentemente severo (6/2 6/3 ) e’ stata in lotta dal primo all’ ultimo punto ed ha avuto più di qualche occasione per fare suo il secondo set. Vedendo Giocare Costanza con una giocatrice di livello molto alto e’ stato piuttosto palese come alcuni aspetti quali atteggiamento, mentalità e duttilità tattica della nostra atleta siano già di livello altissimo mentre per ciò che riguarda la prestanza atletica ed alcuni particolari tecnici (benché Costy abbia servito molto bene ) sono ancora molto lacunosi per potersi esprimere  a livelli superiori. Sono aspetti dei quali sia Costanza che noi Staff siamo consapevoli e sui quali siamo alacremente al lavoro. Da Martedì ripartiamo ancora più desiderosi ma anche ancor più consapevoli in attesa dei prossimi impegni imminenti.

ITF FIRENZE GIORNATA 3

Amici dell’ Accademia ben trovati, Oggi giornata positiva per quanto riguarda i risultati delle nostre ragazze.
Giulia ha vinto 62 62 giocando via via sempre meglio nella progressione territoriale nel corso della partita e utilizzando con discreta abilità le sue traiettorie mancine dall’angolo sinistro.
Costanza ha vinto 46 60 63 contro pronostico contro una giocatrice con la quale aveva perduto facile a settembre dello scorso anno.Costanza ha tenuto davvero duro mentalmente ed è riuscita a giocare in maniera più varia e propositiva anche nei momenti cruciali dell’incontro. Adesso le ragazze stanno svolgendo una mezz’ora di stretching prima di pranzare e prepararsi per il match di doppio di questo pomeriggio.
In corsa in doppio anche Valentina Gaggini che usufruendo di una meritata wild card andrà a caccia dei primi punti ITF, oggi per lei una buona sessione di allenamento dove ha cercato di curare gli aspetti che ieri sentiva meno sicuro.
Aggiornamento a domani
Un saluto
Giovanni

FIRENZE ITF UNDER 18 GIORNATA 2

Amici dell’ Accademia ben trovati. Oggi hanno giocato il loro secondo match di qualificazione Camilla e Valentina qui a Firenze.
Entrambe hanno perso da giocatrici più quotate senza grossi rammarichi eccezione fatta per Valentina nel secondo set dove è andata vicina a riaprire la partita.

Io in particolare ho seguito la partita di Camilla , nonostante il punteggio severo ho fatto i complimenti alla nostra ragazza per come ha provato in tutto il match a rimanere sugli obiettivi che ci eravamo dati ad inizio torneo.
Nel pomeriggio sono poi arrivare Giulia e Costanza che hanno svolto un allenamento fisico di rapidità ed esplosività e provato i campi giocando anche un po di punti.
Domani entrambe le ragazze saranno impegnate in singolare come primo match contro due avversarie straniere.
Staremo a vedere, vi terrò aggiornati.
Da Firenze per ora è tutto, un saluto
Giovanni

FIT JUNIOR PROGRAM ULTIMO ATTO

Dopo la terza tappa giocata sui campi di casa del tennis Spezia, che ringraziamo per l’ospitalità, domenica 25 Marzo si è disputata l’ultima tappa del FIT JUNIOR PROGRAM, circuito al quale partecipiamo per il primo anno e che ha avuto un bel successo.
La giornata si è svolta sui i campi del tennis Levanto per le categorie Delfini e Cerbiatti, mentre la categoria Coccodrilli si è svolta sui campi del tennis la Prima Stella, di Framura.

Visto il successo del progetto, stiamo lavorando per poter organizzare due tappe aggiuntive che si svolgeranno durante l’estate, vi terremo aggiornati.

Doverosi sono i ringraziamenti a tutti i circoli che ci hanno ospitato, i maestri per la loro collaborazione, in particolar modo al maestro Massimiliano Benedetti responsabile del progetto.
Ringrazio tutti i genitori per la loro disponibilità e la mia collega Francesca Righetti per avermi aiutato a presenziare in tutte le tappe, riuscendo insieme a sostenere tutti i nostri piccoli atleti nelle loro prime esperienze di competizione.

I nostri migliori complimenti a tutti i ragazzi che hanno partecipato al circuito, e che sia l’inizio di un lungo cammino!

Niccolò Sanna

 

TORNEO RODEO DI PASQUA

Venerdì 30 a partire dalle ore 09:00 si svolgerà il torneo Rodeo di Pasqua , un torneo interno dei ragazzi della scuola tennis .
Come si svolge il torneo Rodeo :
le partite verranno disputate su due set ai meglio dei 4 games con killer point , in caso di terzo set super Tie break ai 10!
Verrà esposto un tabellone principale ed un tabellone ” a specchio ” , quindi i giocatori perdenti al primo turno giocheranno comunque almeno una seconda partita .
Quota di partecipazione € 5 .
Per confermare la partecipazione mandare un messaggio al numero 3475728860 entro le ore 19:00 di giovedì 29 specificando il proprio cognome.

Francesca Righetti

PIZZA + BOWLING

Giovedì 29 tutti i ragazzi della scuola tennis sono invitati alla pizzata di Pasqua presso la pizzeria il Contado (S.Stefano) alle ore 20:15.
Dopo la pizzata prevista una super sfida al Bowling (che si trova accanto alla pizzeria)!!
Il costo della cena è di 12€ per ragazzi e di 15€ per adulti ( giro pizza+bibita+dolce).
Prenotazioni entro le ore 19:00 di mercoledì 28 mandando un messaggio al numero 3490995457 specificando cognome e numero di partecipanti.
Non mancate!!
Niccolò Sanna

CIAO MAESTRO

Oggi ho dato insieme a molti altri suoi ex allievi l’ ultimo saluto al Mio Maestro. Voglio essere chiaro fin da subito, questo non vuole essere un post consolatorio ne di sfogo men che meno di condivisione di un sentimento. Non so se detesto di più chi pubblica la notizia di questi eventi su Fb per controllare chi gli ha messo il  mi piace o chi commenta quel post con l’ acronimo RIP. Il dolore, il dispiacere, il senso di vuoto, in generale tutti i sentimenti, se sono autentici sono privati se non addirittura intimi, non è pertanto mia intenzione scrivere queste righe con questo intento. Men che meno scrivo con l’ idea di mandare un messaggio ai familiari del Gianca, quello che dovevamo dirci ce lo siamo detti oggi in quei 30 secondi di abbraccio. Questo però è un blog di Tennis ed oltre che la cronaca cerca di veicolare un po’ di “ cultura tennistica “ ebbene, io vorrei che i nostri atleti conoscessero questa figura che per me è stata centrale ma ha rivestito un ruolo fondamentale nel tennis Spezzino e non solo. Allenatore di una volta, duro, burbero, intransigente sugli aspetti comportantali, dal carisma immenso in campo e fuori, ti portava a fare serie infinite di spostamento, farfalla o triangolo, ti ricompensava a volte con un “ buono Nico “ ed io con quel buono ci andavo avanti altre tre ore. Quasi tutti i giocatori di livello usciti dalle nostre parti sono passati dal campo con lui, Laura Lapi, Annalia Dell’ orso, Cristiana Marradi, Roberto Antonini, Valentina Sassi, per non parlare di Davide Sanguinetti  che il Gianca ha portato fino ad una finale  di Davis ed alla cinquantesima posizione ATP. Si, pensando a questo elenco mi accorgo che sono uno dei pochi che si è allenato con lui ed è rimasto una pippa.

Vero, ma mi ha dato di più, è grazie a lui ( o per colpa sua potrebbe dire qualcuno ) che ho scelto di fare questo lavoro, e’ stato con lui e grazie a lui che ho fatto le prime esperienze lavorative di super lusso, sparring a Davide ed alla Valentina Sassi. Allenamenti semplici, pochi esercizi codificati ripetuti quasi quotidianamente su intensità alte, con tanta attenzione e motivazione. Precursore dell’ autoefficacia, tra i primi ad usare rinforzi negativi per evidenziare la scarsa attenzione durante gli allenamenti il Gianca riusciva ad essere duro ma mai distante, una volta durante un mio match piuttosto combattuto all’ ennesima cazzata, in panchina ruppe la bottiglia dell’ acqua di vetro con un gesto di stizza.  Bravissimo a sintetizzare il suo pensiero riguardo al gioco con frasi semplici, modi di dire che diventavano una sorta di mantra che ancora oggi mi guidano in alcuni momenti della mia professione e della vita. Quando eravamo più giovani e parlavo con Gianni mi diceva che uno dei pochi rammarichi che ha da giocatore è di non essere mai stato allenato da Giancarlo. Se sarò capace di rappresentare per i miei allievi la metà di quello che Giancarlo ha rappresentato per me sarò stato un     signor maestro.