Buonasera a tutti, ieri mattinata di viaggio verso Milano e di allenamento nel pomeriggio, mentre oggi Tom Mammi ha giocato il primo turno del tabellone dei campionati italiani under 12.
Tom oggi era opposto al veneto Battiston Alessandro 3.4, giocatore dotato di una buona combinazione servizio-diritto e piuttosto completo tecnicamente.
Tom ha giocato un match a due faccie, nessuna delle due ottimali e non tutt’e due hanno avuto esito positivo.
Dopo un breve avvio un po’ sottotono, per merito dell’avversario che concedeva molto poco, palla su palla e punto su punto Tom è riuscito a tessere la sua ragnatela tattica, riuscendo a dare pochi riferimenti e poco ritmo al suo avversario variando bene le traiettorie e manovrando bene con i piedi dentro il campo.
Nonostante qualche sbavatura in fase di costruzione con il diritto e fretta nel cambiare diagonale con questo colpo, Tom è riuscito a giocare un buon set, una buona attivazione e un ottimo orientamento al compito gli hanno garantito il vantaggio del primo set per 63.
Ahimè qua inizia l’altra faccia del match, notevole subito il calo di attivazione e soprattutto di attenzione, ma nonostante questo il punteggio è rimasto in lotta fino esattamente al 32 per l’avversario.
Tom nel game successivo, che lo vedeva in vantaggio per 40/0, ha perso oltre che al game anche lucidità tattica, improvvisamente molta fretta nel giocarsi il punto, soprattuto non si vedeva più quel senso di progressione a partire dalla consistenza per poi cercare di entrare in manovra.
Da quel momento, nonostante il tentativo di rimanere in lotta, gli errori di consistenza di Tom sono aumentati, ha iniziato ad essere troppo passivo, mentre il suo avversario ritrovava sicurezza nei colpi.
Da quel momento un disordine tattico mixato come già detto con un calo di tensione hanno fatto tornare totalmente in fiducia l’avversario che ha vinto meritatamente il secondo e terzo set con un doppio 63.

Buona serata a tutti
Nick Sanna

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *