righettivatteroni01

Eccomi di ritorno da una lunga giornata di tennis, provo un pò a “rendicontare” quanto successo per gli ormai molti lettori del nostro blog.

Siamo di ritorno da un’amichevole  prestigiosa, prestigiosa per vari motivi,  perché i campi sui quali i ragazzi hanno giocato, sono quelli di Valletta Cambiaso, struttura storica del tennis ligure che ha ospitato di recente la coppa Davis con in campo Roger Federer; prestigiosa, perché i nostri “avversari” erano gli atleti del centro tecnico federale ligure e prestigiosa perché da qualche tempo il direttore di questo centro è un certo Leonardo Caperchi, già allenatore di Gaudenzi e Fognini.

In questa cornice si sono svolti 25 incontri, dalle nove del mattino fino a pomeriggio inoltrato tutti accompagnati da una pioggia incessante.

Prima di parlare di match lasciatemi fare un plauso ai nostri ragazzi e alle loro famiglie che mi hanno dato la piacevolissima impressione di accompagnare un gruppo ben organizzato e preparato, tutti puntuali, tutti pronti al momento del loro ingresso in campo, molti li ho visti consumare il  “pasto da aspetto” in attesa del loro match…..bravo Roberto.

Sul campo tutti hanno tenuto un buon comportamento ed hanno giocato con un alto livello di impegno, particolari che potranno sembrare scontati ma che io ho apprezzato molto.

Non ho neanche contato il computo complessivo delle vittorie e in verità mi interessa relativamente, ho visto un buon livello di gioco e miglioramenti tecnici già inseriti in contesto agonistico questa è stata per me un’altra nota molto positiva.

Una citazione speciale va ai nostri baby Furlanetto e Vatteroni e per Filippo Dell’amico, vincitori di due incontri, vittorie anche per Giulio Gataleta, Giovanni Cantini, Lorenzo Filippi, Giorgia Locori (molto brava).

Non mi dilungo oltre perché ho già scritto abbastanza e vorrei che qualcuno dei protagonisti raccontasse le sue impressioni, chiudo questa cronistoria con un ringraziamento al centro tecnico di Valletta per l’ospitalità, ed uno ai ragazzi per l’impegno e l’entusiasmo, vi aspetto in campo.

righettivatteroni02

N.R.

Ringraziamo il nostro Nicolò per la cronaca ed invitiamo i partecipanti a lasciare un commento sulle loro impressioni nei match disputati.

Un granzie anche a babbo Vatteroni per le foto.

officialweb

Comments

  1. Nico, complimenti per l’articolo, scritto bene, puntuale e soprattutto per la passione che accompagna tutto quello che fai, bravissimo.

  2. Che bravi!
    Da come scrive, riesco a “sentire” l’entusiasmo del Nostro Maestro Nico e questo è merito, suo, per l’impegno e la passione che trasmette quando è in campo e fuori, ma merito è anche dei ragazzi al seguito che come ho potuto apprendere leggendo si sono comportati in modo esemplare.. Questo sta proprio alla base di quello che Noi tutti stiamo cercando di creare con l’Accademia.. In primis, i sani principi..
    Poi vorrei congratularmi col Maestro per questa frase:
    “Non ho neanche contato il computo complessivo delle vittorie e in verità mi interessa relativamente”.. Bravo, i risultati si vedranno alla fine..

    Ora sinceramente, mi piacerebbe che qualche ragazzo che è sceso in campo, ci raccontasse le sue impressioni..

    Prometto che alla prossima amichevole non mancherò..

  3. grazie matteo,stiamo tentando tutti di remare in una unica direzione che è quella dell’orientarsi al compito piuttosto che al risultato,di proporre sempre un’analisi dell’atteggiamento e del comportamento in funzione della prestazione,mi fà piacere che tu lo sottolinei.sento anch’io un bel clima. abbiamo dato indirizzi tecnici e metodologici molto rigidi(non oso guardare negli occhi gianni perfetti mentre esegue i lanci con la palla medica….ho paura che si vendichi col trapano)ma siamo certi che il lavoro, questo tipo di lavoro, pagherà. ringrazio quindi tu e gli altri “senatori” che avete accolto senza battere ciglio ogni nostra iniziativa e che in campo siete sempre da esempio.a domani con roberto(auguri)

  4. Bravo Nik per la rendicontazione della giornata, sopratutto per le osservazioni. Ci conosciamo da poco, però ritengo che sei una persona speciale come del resto tutti quelli che fanno parte dell’Accademia, sai trasmettere passione e professionalità, grazie.
    Purtroppo mi sono soffermata a vedere i nostri baby nel pallone perchè il tempo non permetteva di spostarci troppo.
    Sei stato un accompagnatore esemplare ed ho notato che Marco, sentiva la tua presenza, questo è sintomo di stima e di rispetto, quindi significa che i vostri insegnamenti stanno dando i loro frutti……Bravi maestri, perchè da genitore credo che in primis debba venire l’educazione.
    L’atteggiamento di Marco in campo è migliorato notevolmente, è sempre autocritico, ma molto più composto e tranquillo,
    il merito è vostro e per questo ve ne sono grata, perchè assistere alle partite è molto più piacevole.
    Lo vedo molto più concentrato e al cambio campo, più di una volta ha ribadito che mentre gioca pensa a ciò che gli insegnate in allenamento, mentre fino a qualche tempo fa, mi diceva che non ci riusciva.
    La scelta di aver portato Marco a far parte della vostra Accademia, mi sembra più che giusta, avete dei sani principi che concordano anche con l’impronta di educazione che uso per la vita quotidiana, poi per Marco è veramente un onore farne parte, perchè lo stimola notevolmente a dare sempre il meglio di se. Complimenti a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *